dunp Facebook Pixel

ASMR: cos’è e come sfruttarlo nelle proprie strategie di marketing

L'ASMR è un qualcosa che interagisce con i nostri sensi, portandoli ad uno status di relax

ASMR: cos’è e come sfruttarlo nelle proprie strategie di marketing
04/12/2019

 

Probabilmente vi sembrerà una sigla sconosciuta o un qualcosa di indecifrabile, ma sempre più spesso vediamo comparire il termine ASMR sui nostri dispositivi.
La Autonomous Sensory Meridian è la nuova frontiera del web marketing e per questo, come dicevamo prima, è sempre più frequente imbattersi in queste tipologie di video.

Scopriamo più nel dettaglio cos'è la ASMR e come sta raggiungendo questo notevole successo.

Già analizzando il nome , che tradotto in italiano l'ASMR è la “risposta sensoriale apicale autonoma”, intuiamo che è un qualcosa che interagisce con i nostri sensi, portandoli ad uno status di relax grazie agli stimoli di natura visiva e uditiva. 

Questo formato di contenuti sta diventando sempre più virale, parliamo di milioni di visualizzazioni su youtube e sicuramente a renderlo così in voga è la sua diversificazione da qualsiasi altro tipo di comunicazione. 

Quotidianamente siamo abituati a vedere video con effetti molto accattivanti, grafiche con colori sgargianti, che ritraggono la vita quotidiana stressante che accomuna molti di noi. Ed è proprio da questa continua esposizione di stress, che si è nata l'esigenza di cercare un nuovo modo di comunicare. 

Da qui nascono  i contenuti in modalità ASMR, che solitamente possono essere di due tipo: visivi e uditivi . Essi hanno come obiettivo quello di far rilassare l'utente, facendolo allontanare dai rumori quotidiani e portandolo ad uno status di sonnolenza attraverso stimoli chiamati trigger visivi e trigger uditivi.

I trigger visivi nascono attraverso la visione di movimenti lenti e armonici ipnotizzando l'utente.
Mentre i trigger uditivi sono caratterizzati da suoni bassissimi in cui i protagonisti del video, durante i dialoghi, sussurrano le parole.

Quali sono le tendenze dell'ASMR

Vista la popolarità sono sempre di più i canali creati ad hoc per questo tipo di contenuti e ovviamente i grandi marchi non si lasciano sfuggire nulla e hanno iniziato ad includere, nelle loro campagne pubblicitarie, contenuti ASMR.

Ecco come Ikea ha utilizzato l'ASMR nelle propria campagna pubblicitaria: 

"Una lunga giornata al college? Rilassati con le soluzioni per dormitori IKEA lasciati rilassare nel nostro nuovo video ASMR stranamente soddisfacente."

Condividi su: