Fondo Impresa Donna, scopri i dettagli e le novità

Arrivano le agevolazioni e i contributi a fondo perduto per l'imprenditoria femminile: contattaci per una consulenza gratuita

GET SOCIAL
Fondo Impresa Donna: dettagli e novità
12/01/2022

Se sei un'imprenditrice o una libera professionista autonoma e vuoi creare una nuova attività imprenditoriale o far espandere una già attiva ci sono grandi novità per te!

Il 14 dicembre 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia nuovi fondi a sostegno dell’imprenditoria femminile: 40 milioni di euro per tutto il 2022 e altre risorse comprese nel PNRR ( il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Quali sono i requisiti per accedere al Fondo Impresa Donna?

Le agevolazioni possono essere richieste da tutte le imprese femminili di qualsiasi dimensionamento che abbiano sede legale e operativa in Italia. 

i soggetti richiedenti devono rientrare in una di queste categorie: 

  • lavoratrice autonoma con partita Iva aperta da almeno 12 mesi
  • Impresa individuale già costituita da almeno 12 mesi la cui titolare e donna
  • sei una socia di una cooperativa o di una società di persone con almeno il 60% di donne socie
  • sei una socia di una società di capitale con quote e componenti del cdA per almeno due terzi al femminile
  • vuoi costituire una nuova impresa femminile

Le agevolazioni riguarderanno due ambiti di azione: 

  1. incentivi per la creazione e lo sviluppo di nuove imprese femminili (start up) 
  2. incentivi per l’espansione e il consolidamento di imprese femminili già esistenti

In cosa consistono le agevolazioni del Fondo Impresa Donna? 

Le agevolazioni possono essere concesse sotto forma di contributi a fondo perduto e finanziamento agevolato utilizzabili a anche in combinazione tra loro. 
Il finanziamento è a tasso zero, può durare al massimo 8 anni e non necessita di  garanzie.

1) Incentivi per la creazione e lo sviluppo delle imprese femminili
Chi vuole  far nascere  e sviluppare un’impresa femminile, puo  beneficiare di un contributo a fondo perduto un importo massimo pari al:
80% delle spese ammissibili (fino a un massimo di € 50.000) per spese ammissibili inferiori a € 100.000 ;
50% delle spese ammissibili (superiori a € 100.000) per spese ammissibili superiori a € 100.000 e fino a € 250.000.

2)  Incentivi per lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili già esistenti
Chi invece ha già un’impresa femminile e desidera farla crescere  e consolidare, avrà  a disposizione sia il contributo a fondo perduto sia  il finanziamento agevolato.

Se l’impresa:

  • E’ costituita da meno di 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse fino a copertura dell’80% delle spese ammissibili, in egual misura in forma di contributo a fondo perduto e in forma di finanziamento agevolato;
  • E’ costituita da più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse in relazione alle spese di investimento, mentre le esigenze di capitale circolante costituenti spese ammissibili sono agevolate nella forma del contributo a fondo perduto.

Inoltre si potrà usufruire di servizi di assistenza tecnico gestionale erogati dal Soggetto gestore per acquisire servizi specialistici presso terzi fino a un importo massimo di € 5000 per ogni impresa

Quali sono le spese ammissibili?

Le spese ammissibili rientrano in questi settori 

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi, in qualsiasi settore;
  • commercio e turismo.

riguardano le  immobilizzazioni materiali e immateriali, servizi cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale, personale dipendente ed esigenze di capitale circolante sempre in rispetto delle condizioni e nei limiti stabiliti dal decreto interministeriale.

Quali sono i Termini e modalità di presentazione delle domande?

Le agevolazioni verranno concesse con una procedura di valutazione a sportello in ordine cronologico. Le domande di agevolazione devono essere compilate esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica che sarà messa a disposizione in un’apposita sezione del sito internet del Soggetto gestore www.invitalia.it  L’apertura dei termini, le modalità per la presentazione delle domande di agevolazione saranno definite dal Ministero dello sviluppo economico con un  provvedimento, con il quale saranno fornite nuove necessarie specificazioni per la corretta attuazione degli interventi. Prepara con noi la tua domanda per essere pronto al click day del Fondo Impresa Donna!

Puoi contattarci per avere la tua consulenza gratuita! Chiamaci allo 06 4066184 o scrivici all'indirizzo email: bandi@dunp.it

Vuoi saperne di più sul Fondo Impresa Donna? Richiedi la tua consulenza gratuita