7 Motivi (più 2) per studiare Storia Romana prima di iniziare a fare Web Marketing

7 Motivi (più 2) per studiare Storia Romana prima di iniziare a fare Web Marketing

Inutile nasconderlo, lo sappiamo tutti: la storia e le tradizioni di epoca romana continuano a influenzare ancora oggi il nostro modo di pensare e il nostro modo di agire.

Ciò che molti di noi forse non sanno, è quanto possa essere utile studiare la storia romana prima di iniziare il proprio percorso nel web marketing.

L'importanza della strategia

Prima di affrontare qualsiasi guerra e prima di affrontare qualsiasi battaglia i comandanti dell'esercito romano impiegavano ore e ore a studiare la strategia migliore per sconfiggere il nemico.

Studiavano l'ambiente nel quale combattevano, gli effettivi dell'avversario con cui si sarebbero dovuti scontrare, quali fossero i propri punti di forza e di debolezza e quali quelli dell'avversario, pensando al modo in cui avrebbero potuto metterlo in difficoltà.

Nel web marketing è la stessa identica cosa: per raggiungere un obiettivo è indispensabile elaborare una strategia chiara che possa essere tradotta in pratica in maniera agevole.

Una volta che sappiamo quale obiettivo vogliamo raggiungere dobbiamo elaborare una strategia, capire a quale target vogliamo rivolgerci, quali canali sfruttare e quale tone of voice utilizzare.

L'addestramento romano e la formazione

Per i romani l'addestramento militare era una parte fondamentale della vita di ogni soldato: solamente grazie a esercitazioni durissime e a ripetizioni di gesti e simulazioni di eventi che sarebbero potuti accadere in battaglia, infatti,  ogni uomo sapeva perfettamente cosa fare sempre.

La disciplina era rigidissima e chi sbagliava pagava, spesso con la vita, il suo errore. Cosa ancora più importante era il fatto che ogni uomo doveva poter contare sull'aiuto del proprio compagno: ogni azione singola sarebbe stata infatti vana se non fosse stata intrapresa all'interno di una più ampia azione di squadra.

Allo stesso modo, nel web marketing, è fondamentale lo studio e l'aggiornamento quotidiano. Ogni giorno, infatti, vengono lanciati nuovi tool che possono facilitare il lavoro o, persino, rivoluzionarlo totalmente. Senza un'esercitazione continua rischiamo di rimanere fuori dal mercato del lavoro o di effettuare azioni che non portano alcun risultato.

Allo stesso modo è indispensabile che ogni azione faccia parte di una più ampia strategia; l'azione singola potrebbe appunto portare a un breve  quanto illusorio successo, impedendoci di  raggiungere il nostro obiettivo.

Ricordate, si può perdere una battaglia, ma l'importante è vincere la guerra ;)

Non conta il numero, ma l'esecuzione

I romani hanno vinto spesso anche in situazioni in cui erano nettamente svantaggiati dal punto di vista numerico, vedere la decisiva battaglia di Alesia, per esempio. Cesare poteva contare su circa 50.000 uomini, mentre il suo avversario, Vercingetorige,  contava su un esercito di soccorso, secondo il De Bello Gallico dello stesso Cesare, composto da oltre 240.000 uomini. Come hanno fatto? Grazie alla strategia e all'allenamento dei propri soldati. Studiando i punti deboli del nemico e sfruttando le peculiarità del terreno di scontro sono riusciti a ribaltare l'esito dello scontro.

Analogie con il web marketing? Non conta mai il numero di canali utilizzati (esempio classico, apriamo Twitter perché ce lo hanno tutti), ma come si utilizzano e per quale scopo.

Allo stesso modo un piccolo budget ci può consentire di raggiungere gli obiettivi prefissati se si ha una buona strategia declinata in un'ottima tattica con una bella creatività, mentre invece un budget enorme senza strategia porta nella maggior parte dei casi a una sonora sconfitta.

Circondati di persone più capaci di te in altri ambiti

Una grande personalità sa ammettere i propri limiti e si circonda di persone che lo completino e ne sappiano più di lui in altri ambiti.

È il caso di Ottaviano, grandissimo politico, ma non eccelso condottiero militare, che sfrutta le capacità dell'amico Agrippa per diventare il primo Imperatore di Roma e che, allo stesso modo, lascia carta bianca a Mecenate in ambito culturale, che lo ripaga fondando un circolo di poeti e intellettuali, tra i quali Orazio e Virgilio, per elevare la cultura durante il periodo Augusteo.

Nel web marketing è lo stesso: il lavoro di squadra paga sempre. Un web marketeer che può contare su un ottimo graphic designer e su un eccellente web master sarà sicuramente più agevolato rispetto a un marketeer che dovrà fare tutto da solo. La suddivisione delle competenze, la condivisione di progetti e il rispetto del lavoro altrui aiuta a raggiungere gli obiettivi.

Impara dagli errori

Anche uno dei più grandi imperi della storia ha subito sconfitte, memorabile è stata quella che Annibale ha inflitto all'esercito romano durante la battaglia di Canne.

Forti di un numero consistente di soldati, pari quasi al doppio degli avversari (86.000 contro circa 50.000), i romani ammassarono le proprie forze in una formazione molto serrata, mentre Annibale decise di utilizzare la tecnica che da quel giorno prese il nome di manovra a tenaglia. I romani subirono una delle più importanti e disastrose sconfitte della loro storia. Dopo quella sconfitta, però, capirono che non dovevano più affrontare sotto un unico comando l'esercito di Annibale, ma che sarebbe stato più utile suddividere le proprie forze utilizzando diversi eserciti, al fine di suddividere le forze di Annibale e costringerle ad affrontare numerose battaglie in contemporanea per difendere i propri capisaldi. Questo costrinse Annibale a ritirarsi prima a Crotone e poi a Zama, dove venne definitivamente sconfitto dai romani.

Anche nel web marketing possono capitare campagne che non ottengono un grande successo, l'importante è analizzarne nel dettaglio le ragioni, capire i propri errori e non ripeterli, dove si è sbagliato e cosa si sarebbe potuto fare in alternativa, riuscendo così a ottimizzare le campagne future.

Ricorda: “Vinci o impara”.

Comunica i tuoi successi

Dopo la vittoria nella battaglia di Farsalo Cesare decise di dedicare il tempio previsto nel suo Foro alla Dea Venere, ergendola a progenitrice della Gens Julia. Il Foro di Cesare aveva sì l'obiettivo di creare nuovi spazi per la politica, la religione e l'amministrazione, ma aveva soprattutto lo scopo di celebrare Giulio Cesare e i suoi trionfi.

Applicazione nel web marketing: Quando realizzi una campagna di successo o raggiungi i tuoi obietti fallo sapere al resto del mondo, comunicalo sui social, sul tuo sito aziendale o personale e valorizza i tuoi successi.
Ricorda: ciò che non comunichi non esiste.

…Ma resta umile

Ok comunicare i propri successi ma bisogna rimanere umili. Per questo durante “Il Trionfo” uno schiavo teneva una corona d'alloro sopra la testa del triumphator sussurrandogli nell'orecchio:
“Memento mori, memento te hominem esse, respice post te, hominem te esse memento”.
 “Ricordati che devi morire, ricordati che sei un uomo, guardati attorno, ricordati che sei solo un uomo”.

Anche nei momenti di successo ricordati di mantenere l'umiltà, gli insuccessi possono essere sempre dietro l'angolo e soprattutto non bisogna montarsi la testa. Concludiamo questa nostra carrellata sulle analogie tra Roma e il web marketing con due differenze importanti da tenere bene a mente.

Gli stagisti non sono schiavi

Se nel mondo romano era possibile avere degli schiavi alle proprie dipendenze oggi non lo è più. Il lavoro degli stagisti deve essere retribuito e il loro impegno deve essere valorizzato.

Non permettere di entrare ai barbari

Se anche l'Impero Romano è finito ci sarà un perché. Non ci si può rilassarsi e vivere di rendita, bisogna continuare a lavorare duro ogni giorno per migliorarsi e raggiungere nuovi obiettivi.

Ps: chiediamo scusa a tutti gli appassionati ed esperti di storia romana. Nel caso vi siano forzature o inesattezze, segnalatecele e sarà un piacere correggerle.

Se l'articolo vi è piaciuto, invece, vi chiediamo una condivisione sui vostri social.