Guida alle infografiche: cosa sono e come crearle

Guida alle infografiche: cosa sono e come crearle

Cosa sono e a cosa servono

Le infografiche sono dei layout con elementi grafici e immagini accompagnati da una serie di dati o informazioni. Vengono usate soprattutto per il loro immediato impatto visuale riuscendo così a comunicare messaggi complessi in maniera più chiara e semplice.

Nella comunicazione multimediale queste immagini possono diventare potenzialmente virali soprattutto se condivise anche nei canali social. L'infografica è quindi un grande strumento di supporto per le strategie di engagement marketing, il coinvolgimento degli utenti sul web, al fine di promuovere il proprio brand e/o prodotto.

Più l'infografica risulta accattivante e ben fatta, maggiore è la probabilità che spopoli facilmente sia sul web sia sulla carta stampata. Infatti, è uno strumento che genera traffico su Google Immagini, su Pinterest ed è interessante anche sotto l'ottica SEO poiché grazie alla sua viralità riesce ad ottenere un posizionamento migliore sui diversi motori di ricerca.

 

Linee guida per creare un'infografica

Chiunque può creare un'infografica, basta solo saper sfruttare bene questi strumenti pubblicitari e informativi con un pizzico di creatività, il corretto uso dei colori e un po' di originalità.

Chi crea infografiche deve avere soprattutto una grande capacità di sintesi e solitamente utilizza formati come jpg, png e tif.

Prima di iniziare è opportuno tener conto dei seguenti punti:

1. Acquisire dati e informazioni attendibili

Dopo avere raccolto tutti i dati e le informazioni, individuare le parole-chiave e farsi un'idea delle immagini che si pensa di utilizzare.

2. Individuare il target

È opportuno tenere a mente chi è il vostro pubblico, a chi volete rivolgervi, in modo tale che il tema scelto catturi immediatamente l'attenzione dell'utente.

3. Fissare gli obiettivi

Chi ha intenzione di usare questo tipo di messaggio ha di solito questi 3 obiettivi: semplificare le informazioni, riassumere grandi quantità di dati e/o presentare contenuti interessanti.

4. Scegliere il layout

Questa è la fase più critica. È difficile riuscire a combinare tutti gli elementi nella maniera giusta senza essere confusionali. Il layout adatto è quello che rispecchia al meglio le parole-chiave.

 

Consigli pratici

Ecco 4 consigli da mettere in pratica, dopo essersi fatti un'idea chiara su come si vuole fare l'infografica:

1. Raccontare una storia

Il cervello ha bisogno di creare una sequenza temporale per interpretare un messaggio. È consigliato seguire le 3 fasi di una storia (introduzione, svolgimento e finale) per dare un significato e un senso al contenuto.

2. Utilizzare dei font appropriati

Da non sottovalutare il potere dei font: il tono che suscita la lettura dipende dall'uso corretto del font utilizzato. Si consiglia di non utilizzare più di 2 stili per non compromettere la chiarezza del messaggio.

3. Scegliere 2 soli colori

I colori sono importanti e suggestivi, soprattutto nell'e-commerce. Un buon metodo per scegliere i colori giusti è quello di abbinarli al tema di riferimento. È bene non utilizzare più di 4 colori per infografica.

4. Inserire spazi bianchi

L'occhio umano si concentra sugli elementi di riferimento focalizzando da subito le zone isolate. Lo spazio bianco aiuta nella visibilità e nella comprensione dei testi scritti e delle immagini.

 

3 tool per creare infografiche

Esistono molte risorse gratuite online per creare delle infografiche, a seconda delle vostre esigenze. Ecco un elenco delle più utilizzate nel mondo del Digital Marketing e le loro principali caratteristiche:

 

Wordle

  • dà importanza alle parole, ideale per chi deve inserire molto testo.

Infogram

  • richiede l'iscrizione;
  • possibilità di condivisione immediata nei social;
  • ampia scelta di template.

Creately

  • consigliato per diagrammi e statistiche.

 

Con questi consigli, suggerimenti e strumenti potrete creare infografiche in maniera facile e veloce!