La Newsletter è saper fare business

La Newsletter è saper fare business

Utilizzare una Newsletter è un buon metodo per accrescere il proprio business. Ecco perché…

 

Quando parliamo di attività completamente online, tra le criticità cui si affacciano le aziende oggi è il contatto diretto con il cliente. Si legge, si afferma spesso che il "Marketing sia prima di tutto comunicazione": per qualsiasi azienda è fondamentale comunicare attivamente con l'esterno, per acquisire nuovi clienti e fidelizzarli. Di conseguenza per incrementare la propria visibilità e le vendite si avrà bisogno di servizi come la Newsletter, che è finalizzata proprio a questo. Molti di voi ne avranno già sentito parlare o avranno sicuramente letto o cliccato “Iscriviti alla nostra Newsletter”.

La newsletter crea una stretta relazione con i clienti, che si sviluppa sempre di più con il passare del tempo. Secondo il fattore “know, like and trust” ossia “conoscersi, piacersi e fidarsi”, un potenziale cliente si trasforma in quello effettivo solo quando l'azienda avrà coltivato con lui un solido rapporto di fiducia. Per conquistarsi la sua fiducia, come in qualsiasi tipo di relazione avremo bisogno di “conoscerci meglio”: servono perciò informazioni utili da fornirgli, e più ve ne saranno e più si sentirà vicino e partecipe alla nostra attività.

 

Ma la Newsletter cos'è?

La “news-letter” è un “notiziario” online utilizzato dalle aziende per informare i propri utenti iscritti circa le ultime novità del blog, dei nuovi servizi e dei prodotti. È lo strumento ideale per fidelizzare i clienti, mantenendo un rapporto attivo nei loro confronti con aggiornamenti periodici che possono essere giornalieri, settimanali, mensili.

Dato che il "Permission mailing" è di primaria importanza, per poter utilizzare questo servizio abbiamo bisogno di una lista contatti iscritta al sito, attraverso il quale autorizzano l'invio dei nostri messaggi promozionali.

Il fatto poi che si siano iscritti e abbiano dato il consenso ad essere contattati da noi, è una chiara dimostrazione di interesse nei confronti dell'attività.

Analizziamo insieme i punti di forza della Newsletter:

  • Personalizzazione della grafica, per rendere il proprio messaggio più accattivante rispetto ad un semplice messaggio da Outlook, Mail, Thunderbird..
  • Possibilità di inviare grandi quantitativi di mail senza il rischio di finire in spam
  • Possibilità di tracciare, monitorare e analizzare l'andamento del messaggio e della comunicazione inviata per migliorare la propria strategia di Marketing
  • Consente di generare traffico al nostro sito

Come rendere una newsletter efficace: ecco una linea guida per iniziare

  1. Per sfruttare al meglio lo spazio web, vi consigliamo 3 siti gratuiti per iniziare a creare la newsletter
  • Tinyletter
  • MailChimp
  • Letterpop
  1. Iniziate con un bel form di iscrizione attraverso la realizzazione di una infografica ad impatto visivo immediato.
  2. Create un database di contatti (contact list) chiaro e limpido: l'azienda avrà ottenuto durante la sua vita aziendale una serie di contatti, ossia un target ben profilato. Il database che si verrà a creare deve essere autorizzato dai suoi utenti iscritti
  3. L'oggetto dell'email deve essere accattivante affinché venga letto. Altrimenti si invieranno mail in continuazione senza ottenere risultati concreti.
  4. Contenuto: indipendentemente dal messaggio che si voglia comunicare ci sono degli elementi che devono essere inclusi: logo dell'azienda, fotografie, testo, icone social network, contatti e soprattutto la possibilità di cancellarsi dalla propria newsletter
  5. Call to action: attira l'attenzione non appena l'utente entra nella mail e lo invita a compiere un'azione (es. scaricare un file o visitare il sito)
  6. Monitoraggio: permette di monitorare bene la performance di ogni mail inviata

 

Consigli utili per gestire la propria Newsletter

Le opportunità della newsletter sono parecchie, bisogna essere in grado di avere solo tanta pazienza e compiere azioni mirate agli interessi dei clienti aumentando così la propria credibilità aziendale, fornendogli consigli e argomenti che gli potrebbero essere utili.

I dati che poi si andranno e si potranno analizzare ci permetteranno di mettere a punto la comunicazione successiva, cosicché si potrà ottimizzare la strategia sempre di più, aumentando la sua efficacia.

Un altro fattore positivo è il costo, molto inferiore rispetto a tutti gli altri canali di comunicazione.

Suggeriamo di utilizzare i Dynamic Content, ovvero i contenuti dinamici, poiché come nella vita reale gli utenti sono diversi tra loro e ognuno di loro ha il proprio modo di interpretare un messaggio, è opportuno perciò diversificare il messaggio, a seconda del target di riferimento. D'altronde questa è una base strategica per il Web Marketing e il Social Media Marketing. In questo modo l'utente sarà maggiormente colpito e il nostro messaggio avrà più probabilità di essere letto. È importante tenere alta la qualità della mailing list inviando informazioni utili e suggestivi, opinioni, consigli, novità, sconti e promozioni.

Tutti gli articoli