GDPR e social: cosa dobbiamo sapere e la guida per scaricare le nostre informazioni

GDPR e social: cosa dobbiamo sapere e la guida per scaricare le nostre informazioni

Mancano poche ore all'entrata in vigore ufficiale in Italia del General Data Protection Regulation GDPR: il nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy (2016/679). Infatti domani, 25 maggio 2018, è la data stabilita entro la quale chiunque tratti dati sensibili e/o giudiziari dovrà adeguare la privacy al nuovo Regolamento Europeo, sostituendola al Codice Privacy in vigore fino ad ora, assicurando la protezione e la circolazione dei dati lasciati dagli utenti.

L'obiettivo principale del GDPR è quello di riorganizzare l'utilizzo e la circolazione dei dati personali degli utenti residenti nei paesi membri dell'UE tutelandone così le informazioni in Italia, in Europa e anche al di fuori. Sì, le norme si applicheranno anche alle imprese fuori dall'Unione Europea che forniscono servizi all'interno del mercato europeo.

Tutti i servizi che richiedono e utilizzano le nostre informazioni, da domani 25 maggio 2018, non potranno farlo senza il nostro consenso. O meglio, prima di servirsene Facebook, Twitter, Instagram e tutte le piattaforme che raccolgono dati dovranno esplicitare chiaramente cosa intendono fare con questi ultimi e soprattutto per quanto tempo ne conserveranno una copia.

Secondo il GDPR, le società non potranno elaborare i dati personali dei minori di 16 anni, a meno che non ci sia il consenso da parte dei genitori e/o dei tutori legali, e il rifiuto del consenso al “trattamento delle informazioni personali” non dovrà essere un vincolo per l'utilizzo del servizio.

Ma cosa cambia realmente per Facebook, Twitter e Instagram a livello di gestione dati? Vediamo insieme cosa dobbiamo sapere sulla gestione futura, ormai prossima, dei nostri dati.

 

Come verranno utilizzati i nostri dati sui social con il nuovo GDPR?

I social, ampio bacino di raccolta dati, sono ovviamente interessati a questo nuovo regolamento che cambia la legge sulla tutela della privacy in vigore fino ad ora.

I dati e le informazioni che inseriamo e utilizziamo su social come Facebook e Whatsapp con il nuovo Regolamento europeo – gdpr dovranno essere “facilmente accessibili, scaricabili, modificabili, cancellabili o trasferibili a un altro servizio analogo”. In poche parole, abbiamo il diritto (quando non il dovere) di fare e di conoscere tutto ciò che riguarda nostri dati in Rete, di qualunque canale si tratti.

Vediamo nello specifico Facebook che, uscita da poco dallo scandalo di Cambridge Analytica, ha rilasciato precise direttive sull'utilizzo dei dati degli utenti.

Facebook e GDPR

Chi utilizza costantemente i social avrà notato che già da un po' di giorni, subito dopo l'accesso al nostro account, si apre un pop-up con la richiesta di visione e di accettazione delle nuove norme e dei cambiamenti messi in atto in vista del nuovo regolamento europeo – gdpr.

Una procedura di visione e un consenso al trattamento dei dati necessari per continuare ad utilizzare i nostri canali social.

Facebook si è impegnato a garantire:

  • trasparenza;
  • controllo;
  • affidabilità.

Questo l'avviso con cui ha annunciato ai suoi utenti i cambiamenti sulla privacy:

Se aggiungi dati sottoposti a protezione speciale al tuo profilo, li useremo per personalizzare i contenuti che vedi. Poiché hai deciso di aggiungere il tuo orientamento religioso, il tuo orientamento politico o il tuo interesse verso uomini o donne sul tuo profilo Facebook, vogliamo assicurarci che tu sappia che si tratta di dati sottoposti a protezione speciale ai sensi del diritto comunitario.

Se decidi di mantenere queste informazioni sul tuo profilo, le condivideremo con le persone che desideri e useremo questi dati per personalizzare funzioni e prodotti.

Seleziona Accetta e continua per confermare che possiamo usare queste informazioni in tali modi se le condividi oppure seleziona Gestisci le impostazioni sui dati per eliminarle o prendere decisioni al riguardo.

Interessanti le direttive che riguardano le inserzioni, le “sponsorizzate” che ogni giorno ci raggiungono in base ai nostri interessi:

Proteggere la tua privacy è importante per noi. Non vendiamo i tuoi dati e abbiamo progettato il nostro sistema pubblicitario in modo da poterti mostrare inserzioni pertinenti e utili senza rivelare la tua identità agli inserzionisti. Per mostrarti inserzioni migliori, usiamo i dati relativi alle attività che esegui al di fuori dei prodotti delle aziende di Facebook, che ci vengono forniti da inserzionisti, sviluppatori di app ed editori.

Questi dati includono le informazioni relative al modo in cui usi i siti web e le app dei partner e ad alcune interazioni che hai con loro offline, ad esempio quando fai acquisti. Sei tu a controllare se possiamo usare questi dati per mostrarti le inserzioni o meno. Seleziona Accetta e continua per confermare che consenti l'uso di questi dati per mostrarti inserzioni oppure seleziona Gestisci le impostazioni sui dati per modificare i dati che usiamo per mostrarti le inserzioni.

Infine, nell'avviso sulle nuove regole del trattamento dati, Facebook parla anche di “riconoscimento facciale”, la nuova tecnologia così gestita:

Se attivi questa impostazione, useremo la tecnologia di riconoscimento facciale per capire quando potresti essere presente nelle foto, nei video e nella fotocamera per proteggerti dagli sconosciuti che usano le tue foto, trovare le foto in cui sei presente ma non ti hanno taggato, comunicare alle persone con disabilità visive chi è presente nella foto o nel video e suggerire alle persone chi potrebbero voler taggare. Seleziona Accetta e continua per attivare il riconoscimento facciale o Gestisci l'impostazione sui dati per mantenerlo disattivato.

Con il quale raccoglie questo tipo di informazioni:

Il riconoscimento facciale è una tecnologia che analizza le foto e i video in cui sei presente per calcolare un numero unico (“modello”) che rappresenta il tuo aspetto nelle immagini. Quando attivi questa funzione, raccogliamo ed elaboriamo questo modello per confrontarlo con l'analisi di altre foto e video per individuare quando potresti essere presente in tali foto o video.

Breve guida per scaricare le nostre informazioni: Facebook e Instagram

Non ricordate, come è normale che sia, tutte le informazioni che avete lasciato sui social da quando avete aperto i vostri account? Non preoccupatevi, sia Facebook che Instagram (con una funzione implementata recentemente) vi permettono di visionare quello che avete inserito nel tempo. Seguite le indicazioni che trovate qui di seguito per rintracciarle.

Guida per Facebook

Seguite questi passaggi forniti da Facebook per scaricare i vostri dati presenti sul social:

  • cliccate sulla freccia in altro a destra della vostra schermata;
  • cliccate poi su Impostazioni e da qui su Le tue informazioni su Facebook;
  • andate su Scarica le tue informazioni e cliccate su Visualizza;
  • per aggiungere o rimuovere categorie di dati dalla vostra richiesta, spuntate le caselle di lato;
  • inserite, dalla barra in alto, l'intervallo di date, il formato e la qualità dei contenuti multimediali che preferite e cliccate su Crea il file per confermare la richiesta di download.

Dopo aver inviato la richiesta, la visualizzerete come “in attesa” nella sezione File disponibili che trovate sull'elenco a sinistra nella pagina in cui avete effettuato questo procedimento. Riceverete una notifica quando la richiesta sarà pronta.

In ogni caso, Facebook vi permette di consultare sempre il trattamento dei vostri dati e della privacy di Facebook cliccando su Collegamenti rapidi alla privacy.

Guida per Instagram

Per scaricare i dati che avete concesso a Instagram tramite il vostro account basta cliccare qui e lasciare il vostro indirizzo e-mail:

Ti invieremo tramite e-mail un link a un file contenente le tue foto, i tuoi commenti, le tue informazioni del profilo e altro ancora. Lavoriamo solo su una richiesta del tuo account alla volta e potrebbero essere necessarie fino a 48 ore per raccogliere questi dati e inviarteli.

Per ulteriori informazioni generali sul GDPR non perdete il nostro articolo dal blog di smSend, cliccando qui.

 

Ora avete tutte le informazioni necessarie sul trattamento dei vostri dati sui socia,l ma è bene sapere che da domani potrete rivolgervi direttamente a chi tratta i vostri dati, che sarà tenuto, per legge, a fornirvi tutte le informazioni di cui avete bisogno.