dunp Facebook Pixel

Ecco 5 tools per fare ricerche di mercato sul web

Hai deciso di vendere online? Bene, hai una sola opportunità: fare ricerche di mercato e proporre un prodotto innovativo

5 migliori tools per fare ricerca di mercato
23/11/2020

Fare ricerche di mercato non è più come una volta. Il passaggio al digitale ha semplificato e non di poco gli strumenti per chi si appresta, per lavoro o per passione, a indagare quale sia l'indice di gradimento di un determinato prodotto o di un servizio. Addio sondaggi fatti su carta e penna, addio taccuini sui cui scrivere appunti e riflessioni. La modernità impone l'utilizzo di tools che agevolano le ricerche e consentono di eseguire analisi approfondite. Se ti stai chiedendo come fare una ricerca di mercato, ti basterà leggere questo articolo che ti spiega i migliori 8 tools da utilizzare.

Cos'è una ricerca di mercato

Per ricerca di mercato si intende un processo di raccolta di informazioni sui bisogni e sulle preferenze dei consumatori. Questa attività è fondamentale per costruire da zero una attività di marketing o per impostare una nuova strategia. Senza indagini di mercato, è impossibile pianificare una strategia vincente. Il sociologo Baumann qualche anno fa parlava di modernità liquida, ovvero della convinzione che il cambiamento è l'unica cosa permanente e che l'incertezza è l'unica certezza.

E non può esistere strategia o attività di web marketing che non tenga conto della costante e inesorabile propensione al cambiamento della natura umana. Chi conduce ricerche di marketing basandosi su libri del secolo scorso rischia di rimanere indietro perché la ricerca di mercato adesso si fa attraverso dei tools molto semplici da usare che consentono di avere in tempo reale una quantità infinita di informazioni.

A cosa serve una ricerca di mercato

In economia, il mercato è quello spazio virtuale dove si incontrano domanda e offerta. Da una parte c'è il potenziale consumatore (con i suoi bisogni e i suoi interessi), dall'altra ci sono i venditori (che hanno bisogno di informazioni per capire cosa vendere e quale sia il prezzo più idoneo).

L'indagine di mercato serve quindi per capire quali sono le intenzioni di acquisto di un cliente e quale somma è disposta a spendere per comprare. Grazie a queste informazioni, è possibile capire quali sono i prodotti che piacciono di più e quelli che invece non stanno andando incontro al gradimento del pubblico.

In questo modo, un'azienda può decidere di apportare dei miglioramenti a un prodotto (cambiare involucro, cambiare strategia di marketing, abbassare il prezzo) o se invece toglierlo dal mercato. Eseguire approfondite ricerche di mercato consente di crescere dal punto di vista aziendale ed è il miglior alleato per prendere le giuste decisioni.

Come fare una ricerca di mercato

Il primo passo è guardare cosa fanno i tuoi avversari. Può sembrare una cosa di poco conto, in realtà è il miglior modo per apprendere un metodo “sfruttando” i passi avanti fatti dai concorrenti. Capita a volte che i competitor siano un passo avanti ed è importante in questo caso sfruttare le loro ricerche per fare analisi di mercato.

Growthbar

Uno strumento utile in questo caso può essere GrowthBar, un'estensione di Google Chrome che fornisce approfondimenti SEO mentre si naviga tra i risultati di ricerca di Google.  GrowthBar è il software perfetto per analisi di mercato efficaci perché dà subito accesso ai punti critici dei concorrenti, illustra i canali di crescita e le parole chiave su cui si sono posizionati e quelle in cui stanno tentando di posizionarsi.

Atraverso questa semplice estensione di Chrome è possibile fare ricerche di mercato con semplicità senza uscire mai dalla pagina di Google. Non è necessario quindi tenere più pagine aperte o passare da una scheda all'altra, GrowhtBar è semplice, immediato, intuitivo e consente di esplorare i backlink dei concorrenti (ovvero quanti link esterni puntano a una determinata pagina web), i profili social, per quali kewyord si sono posizionati e quali sono le parole chiave con le prestazioni più performanti. Inoltre è possibile vedere le loro pubblicità su Facebook.

Per iniziare l'indagine di mercato, basta digitare una parola chiave nella barra di ricerca di Google. I dati che emergono sono immediatamente visibili nella pagina, non c'è bisogno di aprire altre pagine. In pochi secondi è possibile sapere: autorità di dominio, autorità della pagina, traffico organico, valore del traffico, principali parole chiave a pagamento, volume di ricerca per parole chiave, concorrenza di parole chiave, CPC parole chiave, ricerca per parole chiave, top backlink e annunci di Facebook. GrowthBar è gratuito per 5 giorni, dopo costa “solo” 29 euro al mese. Un prezzo decisamente alla portata, se pensiamo che colossi più complessi come Ahrefs e SEMrush possono arrivare a costare anche tra i 100 e i 200 dollari al mese.

Survey Sparrow

Uno dei migliori modi per sapere cosa pensano i clienti di una cosa, è chiedergliela. Survey Sparrow è una piattaforma che gestisce le conversazioni con i potenziali clienti ed è in grado di aumentare il tasso di risposta migliore del 40%. La piattaforma è molto facile da usare e attraverso sondaggi “mascherati” da conversazioni è possibile raccogliere continui feedback anche dai luoghi più remoti. La piattaforma offre un'ampia gamma di modelli di domande tra cui scegliere.

L'algoritmo interno consente la generazione di report approfonditi che risultano molto efficaci per avere un feedback immediato. Inoltre è possibile adottare la Survey Automation per misurare le risposte dei clienti a intervalli irregolari e condividere sondaggi su canali diversi per ottenere risposte in modo rapido. C'è una versione free, poi a seconda delle funzioni ci sono prezzi differenti (che vanno dai 19 a 499 dollari al mese).

Survey Monkey

Un altro tool fondamentale per fare sondaggi e conoscere informazioni preziose sui consumatori è Survey Monkey, una piattaforma che può migliorare la generazione di lead, i tassi di conversione e la fidelizzazione dei clienti. Attraverso questionari e sondaggi popolari, è possibile interrogare i consumatori e ottenere risposte fondamentali per migliorare le proprie strategie di marketing. Si possono creare sondaggi con pochi click ed è possibile integrare altri strumenti.

Survey Monkey offre strumenti all'avanguardia per misurare il coinvolgimento e analizzare i risultati ottenuti. Il piano base è gratuito, per ottenere funzionalità più avanzate è necessario spendere una somma che parte da 25 dollari e arriva fino a 85.

Statista

Statista è un portale che aggrega dati di mercato di oltre 600 settori in più di 50 paesi. Per usufruire di questi dati bisogna inserire delle parole chiave correlate a un settore e analizzare i grafici e gli articoli che escono. Anche la versione gratuita è una fucina di informazioni e inserendo un paio di parole correlate, è possibile ottenere informazioni preziose sul comportamento degli acquirenti, sulle dimensioni del mercato e sulla tendenze.

I grafici sono molto chiari e forniscono un'analisi impeccabile del settore di riferimento. Più la ricerca entra nello specifico, più è possibile estrapolare dati molto interessanti per scrivere analisi di mercato profonde e complete. Può essere uno strumento utile anche per pianificare attività di content marketing. L'upgrade (al prezzo di 59 dollari al mese) consente di accedere al loro database di statistiche.

Talkwalker

Fra i tools che monitorano la brand reputation di un brand, una menzione particolare va a Talkwalker. La reputazione di un brand è fondamentale: Talkwalker è in grado di monitorare cosa sta succedendo in rete a livello globale in 187 lingue. Talkwalker è un prezioso alleato per capire cosa pensano i consumatori di un brand, delle campagne, dei prodotti o degli eventi e consente di tracciare l'impatto della propria comunicazione a livello globale.

Condividi su: