Come cambierà il feed di Instagram

Il social delle influencer cambierà algoritmo e modi di visualizzazione. Cosa succederà ora?

Instagram cambia e insorgono le influencer
03/08/2022

L’algoritmo di instagram decide quali contenuti vengono visualizzati maggiormente sulla piattaforma: ogni volta che l’applicazione vieni aperta l’algoritmo esamina immediatamente tutti i contenuti disponibili e decide in base a determinati criteri quali saranno i primi post visualizzati e il loro ordine, quali post verranno visualizzati nella sezione esplora e in quale ordine verranno visualizzate le storie. In sostanza, l’algoritmo di instagram è ciò che controlla chi vedrà e quando vedrà i tuoi contenuti.

Come funziona l'algoritmo

L’algoritmo fino ad oggi esaminava i comportamenti passati dell’utenti e di conseguenza mostra contenuti simili a quelli previamente visualizzati, principalmente per il ranking di un contenuto Instagram tiene in considerazione a questi parametri: 

  • relazione (la frequenza di interazione tra te e l’altro utente)
  • interesse (la frequenza di interazione con il tipo di contenuto proposto)
  • tempo (quando è stato pubblicato il contenuto)
  • tempo di sessione (quanto tempo l’utente su instagram al giorno)

Come funzionerà il nuovo algoritmo per il feed

Il 2022 è partito con la promessa di cambiamenti all’interno della piattaforma Instagram: da nuove feature al ritorno dell’ordine cronologico di visualizzazione dei post. Quest'ultimo fattore sopratutto è stato fortemente voluto da moltissimi utenti insoddisfatti dell’attuale visualizzazione del feed. Nel corso dei prossimi mesi quindi ci saranno vari cambiamenti, ma non saranno obbligatori: Gli utenti che sono soddisfatti del loro feed attuale potranno continuare ad utilizzarlo senza modifiche: l’aggiornamento sarà offerto come opzione di default ma non sarà automaticamente installato.

Tutti coloro che non vorranno il nuovo feed di Instagram avranno a disposizione due opzioni: La prima è Instagram Favorites Feed: questo tipo di feed consente agli utenti di selezionare manualmente gli account che preferiscono e aggiungerli all’interno di una lista di preferiti. In questo modo, Instagram mostrerà automaticamente questi contenuti selezioni sul proprio feed. La seconda opzione è Instagram Following Feed: è il feed corrispondente a quello lanciato nel 2016, dove i post mostrati sono in ordine cronologico inverso creati dagli account che seguiamo.

Come sfruttare al meglio i vantaggi del nuovo feed di Instagram

Grazie al ritorno dell’ordine cronologico, piccoli e medi account potranno acquistare più visibilità e ci saranno meno possibilità che questi vengano oscurati da account più grandi e seguiti. Instagram inizierà a promuovere fortemente i reels di conseguenza è bene puntare su questo tipo di contenuto se si spera di acquistare visibilità. I reels dovranno essere brevi e interessanti in modo da catturare l’attenzione degli utenti. Diventerà in oltre ancora più importante scegliere un giorno in cui pubblicare dove gli utenti sono
più attivi, visti che i primi secondi post pubblicazione sono i più importanti per il rank di un post.

Secondo varie indagini il giorno migliore sarebbe il mercoledì tra le 14 e le 15, anche le 10 del venerdì è un buon orario. Ovviamente questi sono dati indicativi quindi per ottenere il massimo engagement è bene guardare i propri dati Insights e Analytics e verificare in prima persona quali siano le giornate e gli orari migliori in base all’attività dei propri follower.

Il coinvolgimento è un importante segnale di ranking. Se vogliamo che i nostri contenuti appaiano in alto in esplora l’engagement è fondamentale, like e commenti devono essere sempre presenti in grandi quantità sotto i post. L'obiettivo deve essere sempre quello di far interagire i follower con i contenuti che si creano attraverso didascalie, call to actions e hshtag coerenti (in un numero compreso fra 5 e 20). 

Il fallimento di Instagram TV e il successo di video e reels

Qualche anno fa era nata Instagram Tv e avrebbe dovuto levare lo scettro a You Tube. Il fallimento non era stato pronosticato invece è arrivato e la società ha deciso di virare in Instagram Video, un contenitore dove caricare video di lunga durata e reels. Tutti i video che vengono pubblicati sul feed principale di Instagram possono durare ora fino a 60 minuti, ma non si potrà mai uscire dall'applicazione per poterli visualizzare. 

Lanciata a giugno del 2018, IGTV era stata vista come una mossa di Instagram per cercare di contrastare il dominio di YouTube, una piattaforma per scoprire e guardare video più lunghi. Il formato più lungo, tuttavia, non ha mai preso piede e Instagram ha dovuto anche iniziare a vedersela con TikTok e con il suo formato di video brevi. Reels, lanciato nell'agosto 2020, è ora il servizio su cui Instagram sta maggiormente spingendo facendogli assumere un ruolo sempre più centrale. Reels, tuttavia, ancora non consente ai creators di monetizzare come invece accade su fanno YouTube e TikTok anche se Facebook lo ha in programma.

Cambia il feed di instagram: la rivolta delle influencer

Da qualche giorno, le influencer di Instagram hanno lanciato un appello: “Make Instagram Instagram again”. Una rivolta capitanata da colossi mediatici come Kim Kardashian e Kylie Jenner che insieme totalizzano più di 660 milioni di follower: Instagram deve tornare a fare Instagram e deve abbandonare, secondo loro, il nuovo layout. Fosse una semplice polemica da hater, probabilmente questa protesta finirebbe nel dimenticatoio. La presenza di queste due influencer invece rende tutto più complicato e per far capire la gravità della cosa, è dovuto intervenire addirittura il CEO di Instagram, Adam Mosseri, che in un video ha dovuto spiegare le motivazioni della scelta. 

“Stiamo sperimentando una serie di cambiamenti all’applicazione, come il feed a tutto schermo, ma si tratta al momento di test, sicuramente migliorabili.“Voglio essere chiaro, continueremo a supportare le foto perché fanno parte della nostra identità. Detto questo, devo essere onesto: credo che sempre più i video saranno al centro di Instagram. E questo sta già succedendo, a prescindere da quello che facciamo".

(articolo scritto da Angelo Dino Surano e Veronica Malagosti, aggiornato il 3 agosto 2022) 

Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza