Instant Marketing: cos'è e come funziona

La comunicazione vive di istanti e di rapidità d'esecuzione: scopri i casi più affascinanti di real time marketing

Instant Marketing: cos'è e come funziona
02/08/2022

L'instant marketing, anche conosciuto come real time marketing (RTM), è quel tipo di strategia che consente di progettare una campagna pubblicitaria o dei contenuti in risposta a eventi clamorosi e trend del momento. Risulta vincente quando l'episodio in questione viene associato con acume, ironia e leggerezza ai prodotti o ai servizi offerti da un brand. I benefici di queste campagne si identificano nella maggiore opportunità, per le aziende, di fare brand awareness e innalzare il tasso di coinvolgimento (engagement) degli utenti.

Come funziona l'instant marketing e quando usarlo

Quando in un ambito, che sia sportivo, culturale o politico, una notizia in brevissimo tempo diventa virale e rimbalza da una piattaforma all'altra, quello è anche il momento dell'instant marketing. Alcuni elementi sono imprescindibili per cogliere la palla al balzo e mettere su una campagna che sia di impatto e abbia successo. Di seguito quindi facciamo il punto su quali sono i comportamenti, le skills e i consigli fondamentali per ottenere un buon risultato.

  • Ricettività: stare sempre sul pezzo e saper captare immediatamente le notizie più calde, anche di ambiti che non ci competono. Poiché avere uno sguardo a 360° sulle news è però molto difficile, è valido servirsi di strumenti come Google Trends o dei trending topics ad esempio di Twitter
  • Prudenza: essere capaci di scegliere con cura il tipo di notizia ed evitare di legare la propria campagna a storie negative o particolarmente spiacevoli. Allo stesso modo, è importante fare attenzione ai contenuti creati affinché siano coerenti e non in contraddizione con l'immagine e il valore del brand.
  • Creatività: è la parola d'ordine. Bisogna saper catturare l'interesse dell'utente e farlo divertire. La banalità non è concessa. Giochi di parole e immagini, doppi sensi, references esilaranti sono invece dei must have. L'importante è non esagerare e rimanere pertinenti alla notizia e al proprio brand
  • Rapidità: la risposta fulminea e sagace alle news, è il tassello che completa il puzzle e fa funzionare la campagna. Costruire una campagna di RTM assolutamente geniale ma applicarla a distanza di giorni dall'evento cui fa riferimento è uno spreco colossale di risorse e una disfatta assicurata.

Il real time marketing nel segno della velocità

La chiave del successo è quindi fondamentalmente nella tempistica e nelle modalità di intervento sui topics. Sono essenziali una presenza tempestiva e una strategia fresca, frizzante, anche irriverente o provocatoria, ma sempre coerente con la visione e i valori dell'iimpresa.

Grazie all'enorme potenziale del real time marketing moltissime aziende negli anni si sono cimentate nella creazione di campagne in real time del tutto sorprendenti. Alcune, come Ceres o la Durex, ne hanno fatto addirittura un tratto distintivo del brand.

Instant marketing di successo

Numerosi esempi di campagne RTM ben riuscite li offre la Barilla. In occasione della squalifica dell'Italia dai mondiali di calcio nel 2016, ecco che ha subito ironicamente commentato "Ci hanno cotti in 90 minuti!".

Per la Fashion Week ha invece richiamato la varietà delle silhouette delle persone attraverso i formati di pasta. Gli stessi vennero combinati nel 2013 in uno spot per formare una cinepresa e onorare la vittoria agli Oscar de "La grande bellezza".

Anche Taffo, agenzia di pompe e onoranze funebri, ha magistralmente understood the assignment. Con perspicacia, ironia e sottile cinismo è spesso intervenuta sulle news con post irriverenti, offrendo i suoi servizi. Una strategia che ha usato anche per sensibilizzare o prendere posizione su temi importanti come, ad esempio, al verificarsi degli incendi in Sardegna lo scorso anno.

Poiché la natura di questi sembrava dolosa, Taffo ha immediatamente detto la sua così: "Se ti piace bruciare, vieni qui che ti cremiamo noi". Ulteriore case study vincente è quello fornito dalla marca di fazzoletti Tempo in più di un'occasione. Tra le tante, al verificarsi di un "down" dei servizi Google nel dicembre 2020, l'azienda ha prontamente pubblicato un post in cui chiedeva al motore di ricerca se fosse tutto ok, inserendo quindi nella descrizione del medesimo il riferimento al brand "Un fazzoletto per gli ingegneri di Google, subito”.

(articolo di Angelo Dino Surano e Deianira Vaccaro) 

Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza