Salta al contenuto principale

Graphic Design: trend e tendenze del 2023

Graphic Design: trend e tendenze del 2023
03/08/2023

Ogni anno i trend del graphic design si rinnovano e si rigenerano.
Scopriamo insieme le nuove tendenze

Ogni anno il mondo del graphic design si rinnova, cavalcando i temi più discussi a livello globale e modellando su questi vari modi di esprimersi.

I 10 trend più importanti del 2023 nel graphic design

  • Utilizzo dei font serif
  • Centralità e creatività nelle forme geometriche
  • Rappresentazioni inclusive
  • Icone piene di colori
  • Elementi naturali
  • Design misto
  • Personalizzazione delle grafiche dei brand
  • Elementi disegnati a mano libera
  • Visualizzazione dei dati in maniera originale e creativa
  • Scritte molto grandi

Graphic design: utilizzo dei font serif

Le font serif sono in grado di trasmettere eleganza e professionalità a chi legge un testo; l’anno scorso il loro utilizzo è stato molto limitato, in favore di un’esplosione di testi con font sans serif. Questo utilizzo eccessivo di testi “senza grazie” ha scaturito il bisogno di tornare ad utilizzare i font serif, in nome di un maggior equilibrio nella lettura. I font serif, inoltre, evocano anche una certa nostalgia e “vintage” in nome del fatto che erano i font utilizzati dalle macchine da scrivere, come il celebre Times New Roman.

 

trend-design.jpg

 

Centralità e creatività nelle forme geometriche

L’utilizzo di forme geometriche semplici per realizzare loghi è uno degli espedienti più utilizzati nel mondo del Graphic Design. Anche con una sola forma è possibile creare un logo che rimane impresso: basti pensare al logo di National Geographic, all’apparenza un semplicissimo rettangolo giallo. Quel rettangolo giallo da solo, però, è in grado di comunicare alla perfezione cos’è National Geographic: una finestra sul mondo, vuota perché può raccontare visivamente qualsiasi argomento. Scegliere le forme geometriche è perciò un trend sempreverde, perché queste sono pulite, semplici e catturano subito l’attenzione.

NATIONAL-GEOGRAPHIC.png

Rappresentazioni inclusive

L’inclusione è uno degli argomenti più trattati al mondo in qualsiasi ambito e contesto sociale: abbattere gli stereotipi e le discriminazioni tra le persone non è solo importante, bensì deve essere alla base di qualsiasi società che si reputi civile. Per questo il Graphic Design, così come la comunicazione dei brand in generale, vuole avere un ruolo di primo piano nella sensibilizzazione.

trend-design-3.jpg

Graphic design pieno di colori

Bianche, nere, o semplicemente monocolore: le icone da sempre e per sempre vengono rappresentate con una palette che la maggior parte delle volte non arriva neanche a due colori diversi. Quest’anno è stato definito l’anno dei colori: il colore definisce la personalità dei brand ed è in grado di distinguerli dagli altri. Per questo non solo i visual, ma anche le semplici icone dovrebbero passare da monocolore a pluricolore: i colori consentono una maggiore versatilità e soprattutto connotano positività, in un periodo in cui è sicuramente più che necessaria.

 

trend-design-4.jpg

Elementi naturali e graphic design

Emozioni positive, tranquillità, positività: questi sono i principali motivi per cui i brand negli ultimi anni hanno scelto di introdurre il tema della natura nei loro concept. I visual, chiaramente, non devono allontanarsi dall’identità del brand, pena una cattiva reputazione da parte dei clienti: aggiungere immagini o grafiche di piante, fiori, paesaggi non deve essere fatto senza criterio, bensì in un modo che risulti coerente con i valori che il brand vuole trasmettere e nel quale il cliente vuole rispecchiarsi.

 

trend-design-5.jpg

Design misto

Il graphic design misto non è sicuramente una novità, ma nonostante ciò sembra essere uno dei trend del graphic design più in voga di quest’anno: è in grado infatti di consentire una maggiore sperimentazione grazie all’utilizzo di diverse forme di design. Oltre alla possibilità di sperimentare, consente anche di veicolare il messaggio con più potenza, sfruttando diversi canali e non essendo limitato da uno solo.

 

trend-design-6.jpg

 

Personalizzazione delle grafiche dei brand

Niente immagini stock, niente illustrazioni comprate: i brand non vogliono solo essere diversi ed originali, ma vogliono anche e soprattutto essere autentici. Questo si manifesta soprattutto nella comunicazione visuale, dove l’obiettivo è suscitare interesse ed esprimere creatività. Questa una delle strade più battute del graphic design. 

 

trend-design-7.jpg

 

Elementi disegnati a mano libera

Sempre mantenendo il discorso dell’autenticità, un modo sicuramente molto efficace per ottenerla è quello di utilizzare l’elemento umano, tramite l’ingaggio di modelli o clienti. Non essendo sempre possibile ciò, un escamotage estremamente funzionale può essere quello di realizzare disegni a mano libera. Oltre alla possibilità di personalizzarli al massimo, i disegni a mano libera permettono ai brand di emergere in mezzo alle grafiche molto simili tra di loro nel web.

 

trend-design-8.jpg

Graphic design originale e creativo

La data visualization è una delle materie emergenti più rilevanti degli ultimissimi anni. Rappresentare i dati in modo comprensibile può significare la differenza tra realizzare un report efficace e realizzare un report inutilizzabile. Possiamo sempre affidarci ai grafici a torta ed alle linee temporali, ma qualora volessimo cimentarci in qualcosa di più creativo e coinvolgente potremmo dare sfogo alla fantasia unendo elementi concettuali del report con i dati: in questo modo le probabilità che il nostro interlocutore sbadigli scenderanno drasticamente!

 

trend-design-9.jpg

Scritte molto grandi

Può sembrare un trend un po’ vintage, ma la scelta di utilizzare scritte molto grandi nel graphic design sta sicuramente tornando molto di moda. Questo perché tra le parole chiave di quest’anno c’è sicuramente “impattare”: non solo con le immagini, ma anche e soprattutto con i testi. Più sono grandi, più è facile che catturino l’attenzione (ma ovviamente senza esagerare).

ll graphic design nel 2023

  • Design sostenibile ed ecologico: Con una crescente consapevolezza dell'impatto ambientale delle attività umane, ci potrebbe essere una maggiore attenzione al design sostenibile e all'utilizzo di materiali ecologici. I designer potrebbero cercare di ridurre gli sprechi e adottare pratiche più eco-friendly.

  • Minimalismo e design pulito: Il design minimalista ha guadagnato popolarità negli ultimi anni, e questa tendenza potrebbe continuare nel 2023. L'attenzione potrebbe concentrarsi su elementi chiari e puliti, riducendo al minimo il disordine visivo.

  • Motion graphics e animazioni: Con la diffusione della connettività ad alta velocità e delle piattaforme di condivisione video, il graphic design potrebbe integrare sempre di più animazioni e motion graphics per creare contenuti più dinamici e coinvolgenti.

  • Colori audaci e gradienti: Colori vivaci e gradienti potrebbero essere ampiamente utilizzati per attirare l'attenzione e creare un impatto visivo forte.

  • Tipografia creativa: La tipografia gioca un ruolo essenziale nel design grafico, e potrebbe esserci una maggiore sperimentazione con font creativi e originali per esprimere l'identità del brand.

  • Design immersivo e interattivo: Con lo sviluppo di tecnologie come la realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR), il graphic design potrebbe abbracciare soluzioni più immersive e interattive, consentendo al pubblico di partecipare attivamente alle esperienze visive.

  • Inclusività e diversità: Il graphic design potrebbe riflettere una maggiore attenzione all'inclusività e alla rappresentazione della diversità nella società, promuovendo messaggi di equità e uguaglianza.

  • Design generativo e intelligenza artificiale: L'intelligenza artificiale e il design generativo potrebbero essere sfruttati per creare opere d'arte uniche e personalizzate.

(articolo di Angelo Dino Surano) 

Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza