Salta al contenuto principale

Taranto, Voucher Doppia Transizione Digitale Ecologica Contributi a fondo perduto con il 70% fino a 10.000 euro

CCIAA di Taranto

Taranto, Voucher Doppia Transizione Digitale Ecologica Contributi a fondo perduto con il 70% fino a 10.000 euro

Stato: aperto

Bando Doppia Transizione 2023

La Camera di commercio di Taranto intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Presentazione delle domande

dal 20/11/2023 al 22/12/2023

Tipologia

Contributo a fondo perduto

Importo erogato

fino a €10.000

Tasso

Ammortamento

Rimborso

Durata

Contributo

70% a fondo perduto

Importo del progetto

fino a 10.000 €

Durata

Rendicontazione

Categorie

Digitalizzazione ed e-Commerce, Nuove imprese, Voucher 4.0 PID (cciaa)

Spese ammissibili

Digitalizzazione , Innovazione Ricerca e Sviluppo

Settore

Agroalimentare, AgroIndustria, Artigianato, Commercio, Cultura, Industria, Servizi, Turismo

Beneficiari

Ditta Individuale, PMI

CONDIVIDI:

Chi sono i soggetti beneficiari del Bando Doppia Transizione 2023 della Camera di Commercio di Taranto? 

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le micro, piccole e medie imprese come definite dall'Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione europea, aventi sede legale nella provincia di Taranto.

Quali sono gli interventi ammessi del Bando Doppia Transizione 2023 della Camera di Commercio di Taranto? 

Per la Transizione DIgitale sono ammessi i seguenti interventi: 

ELENCO 1

  1. robotica avanzata e collaborativa;
  2. interfaccia uomo-macchina;
  3. manifattura additiva e stampa 3D;
  4. prototipazione rapida;
  5. internet delle cose e delle macchine;
  6. cloud, fog e quantum computing;
  7. cyber security e business continuity;
  8. big data e analytics;
  9. intelligenza artificiale;
  10. blockchain;
  11. soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  12. simulazione e sistemi cyberfisici;
  13. integrazione verticale e orizzontale;
  14. soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  15. soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
  16. sistemi di e-commerce
  17. connettività a Banda Ultralarga.

ELENCO 2

  1. sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  2. sistemi EDI, electronic data interchange;
  3. tecnologie    per         l’in-store customer experience;
  4. system integration applicata all’automazione dei processi;
  5. tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  6. programmi di digital marketing;
  7. soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica.

Per la Transizione Ecologica sono ammessi i seguenti interventi: 

  1. audit energetici, finalizzati a valutare la situazione iniziale “as is” dell’impresa, per individuare e quantificare gli interventi di efficienza e le opportunità di risparmio e definire un piano di miglioramento energetico;
  2. piano di miglioramento energetico con individuazione e quantificazione degli interventi di efficienza e le opportunità di risparmio dell’impresa;
  3. implementazione di Sistemi di gestione dell’energia in conformità alle norme ISO 50001, ISO 50005, ISO 50009;
  4. studi di fattibilità per progetti di riqualificazione energetica;
  5. studio di fattibilità tecnico-economica finalizzata alla realizzazione di una Comunità Energetica Rinnovabile (CER);
  6. realizzazione della documentazione tecnica (progetto, configurazione, ecc.) e giuridica (statuto, contratti, ecc.) necessaria alla costituzione/adesione di/ad una CER;
  7. acquisizione temporanea del servizio esterno di Energy Manager a beneficio dell’impresa;
  8. sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  9. sistemi fintech;
  10. sistemi EDI, electronic data interchange;
  11. geolocalizzazione;
  12. tecnologie per l’in-store customer experience;
  13. system integration applicata all’automazione dei processi;
  14. tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  15. programmi di digital marketing;
  16. soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica.

Entità del Contributo del Bando Doppia Transizione 2023 della Camera di Commercio di Taranto? 

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari per i progetti realizzati ammontano a € 347.877,12 interamente a carico della Camera di commercio.

La Camera di commercio si riserva la facoltà di:

  • incrementare lo stanziamento iniziale o rifinanziare il Bando;
  • chiudere anticipatamente i termini della presentazione delle domande se le risorse disponibili, maggiorate almeno del 50%, sono state prenotate;
  • riaprire i termini di presentazione delle domande in caso di mancato esaurimento delle risorse disponibili.

 

Il contributo viene corrisposto nella misura del 70% dei costi ammissibili ed effettivamente sostenuti, fino ad un massimo di euro 10.000,00:

  • max euro 10.000,00 per gli interventi di cui all'art. 2 lett. A) del Bando (Transizione Digitale);
  • max euro 3.000,00 per gli interventi di cui all'art. 2 lett. B) del Bando (Transizione Ecologica).

In caso di interventi congiunti lett. A) Transizione Digitale e lett. B) Transizione Ecologica l'importo massimo erogabile non potrà superare euro 10.000,00.Verrà riconosciuta una ulteriore premialità di euro 250,00 se l'impresa è in possesso del rating di legalità e nel rispetto dei pertinenti massimali.

Il contributo è concesso con procedura valutativa secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda, dando la precedenza alle imprese che non hanno beneficiato del contributo "Bando voucher digitali" per gli anni 2020, 2021 e 2022, salvo che l'intervento riguardi esclusivamente la misura lett. B) Transizione Ecologica.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA