Sempre più numerosi, i blogger si fanno spazio all’interno delle aziende

Sempre più numerosi, i blogger si fanno spazio all’interno delle aziende

Si parla di una new entry negli uffici marketing: da oggi non più solo uomini in “giacca e cravatta” ma ecco che arriva un nuovo collega, con un nome che è tutto un programma: il blogger.
Sì, se ne sente parlare già da un po' ma questo nuovo mestiere pare destinato a stravolgere il mondo degli affari – la parola è di Gloria Riva, giornalista di la Repubblica.
I nomi grossi girano già da qualche tempo nelle piazze virtuali e in ogni dove – uno fra tutti, Chiara Ferragni, fashion blogger italiana divenuta una star internazionale - Mattel le ha anche dedicato una bambola fatta a sua immagine e somiglianza, come la Barbie.

Ma non esistono solo più fashion blogger, ma oggi il mestiere in sé e per sé fa discutere le Aziende e una buona fetta di budget in comunicazione viene investito in tal senso (si veda il case history di Barilla che ha arruolato ben 4 food blogger che seguono, a vario titolo, la nuova campagna pubblicitaria, o la Buitoni che ha assunto Ilaria Mazzarotta, giornalista, appassionata di cucina, mamma e blogger , come consulente interno).

All'interno di una azienda il ruolo dei blogger, per riassumere, è quello di gestire lo storytelling, seguire la comunicazione digitale e implementare tutto il flusso di contenuti (il content marketing per dirla in inglese), utili ad “agganciare” l'attenzione dei clienti.
Ormai da un paio di anni buoni, i blogger sono divenuti i principali referenti dei brand.
Questo tipo di marketing si chiama inbound e avvicina le aziende ai potenziali consumatori attraverso articoli, post, video, tweet, sfruttando il variegato pubblico delle pagine online degli opinion leader.

Richiedi un preventivo sul blogging


Lo racconta l'Osservatorio 2016 di Prex e Imageware che ha coinvolto circa 2.200 blogger in tutto il mondo, secondo il quale l'inbound sta ribaltando le leggi del commercio tradizionale, che invece si basa sull'outbound, fatto di telemarketing, eventi, fiere, pubblicità su riviste specializzate.

In Italia oltre l'80% delle aziende sta utilizzando il canale blog, perché ha scoperto che la possibilità di fare breccia nei cuori dei clienti triplica. Il motivo? Il blogger, esprime un proprio punto di vista autentico, mettendoci la faccia - e la penna :)

Il blog riproduce il meccanismo del passaparola, quello che ormai va per la maggiore. Il fenomeno fa parte della democratizzazione dei consumi, in cui ognuno vuole essere protagonista - e indipendente - verso i suoi acquisti.