Salta al contenuto principale

Google Business Profile: marketing di prossimità

Google Business Profile: marketing di prossimità
05/06/2023

Un terzo delle ricerche online è orientato verso obiettivi locali: quindi fondamentale che un'azienda abbia un profilo su Google Business

La potenza del marketing locale è di vitale importanza e richiede una riflessione attenta. Molti non sono consapevoli dell'immensa rilevanza di questa strategia, tuttavia rappresenta uno degli strumenti più efficaci per incrementare la visibilità della vostra azienda e attirare nuovi potenziali clienti. Un terzo delle ricerche online è orientato verso obiettivi locali, quindi è assolutamente fondamentale che un'azienda abbia un profilo aziendale su Google Business. Attraverso la geolocalizzazione di Google Maps, i vostri clienti potranno facilmente trovarvi e comunicare direttamente con voi tramite un sistema di messaggistica istantanea.

A cosa serve Google Business Profile (ex Google My Business) 

Il profilo aziendale su Google può essere personalizzato con gli orari di apertura, i servizi offerti e i prodotti disponibili. Più curate saranno le informazioni presenti sulla scheda, maggiori saranno le probabilità di farsi scoprire dai potenziali clienti della vostra zona.

In effetti, tre quarti delle persone che cercano qualcosa nelle vicinanze hanno il 28% di probabilità di effettuare un acquisto. I clienti locali, infatti, tendono a essere più propensi all'acquisto poiché si affidano a ricerche dirette sul web per soddisfare i loro bisogni e le loro necessità. Quante volte capita di cercare un idraulico o un ristorante aperto durante i giorni festivi? La scheda di Google è proprio lo strumento che permette di trovare l'idraulico o il ristorante desiderato, fornendo informazioni sugli orari di apertura e i servizi aggiuntivi come la consegna a domicilio o l'asporto per i ristoranti.

Il profilo aziendale su Google

Dedicare la massima cura ai dettagli presenti sulla scheda è estremamente importante: foto, video e post di aggiornamento contribuiscono ad aumentarne l'attrattiva. Inoltre, grazie al profilo aziendale su Google, si ha sempre accesso a dati aggiornati che consentiranno di misurare il numero di persone che visitano fisicamente il negozio, le chiamate ricevute e le richieste di indicazioni stradali. Potrete inoltre monitorare le parole chiave utilizzate dagli utenti per cercare la vostra attività. È altrettanto cruciale promuovere l' attività localmente tramite campagne pubblicitarie di Google Ads. 

Aprire un profilo di Google Business

Il profilo aziendale di Google, noto anche come Google My Business (o Google Business Profilo) è uno strumento gratuito fornito da Google che consente di creare una presenza online e di gestire le informazioni visualizzate sui risultati di ricerca e su Google Maps.

Ecco come aprire il profilo aziendale di Google:

  1. Creazione del profilo: Per iniziare, è necessario creare un account Google My Business e fornire le informazioni di base sulla propria attività come il nome, l'indirizzo, il numero di telefono e le categorie di appartenenza.

  2. Verifica dell'attività: Successivamente, Google richiede la verifica dell'attività per garantire che siate i legittimi proprietari o gestori dell'azienda. La verifica può essere effettuata tramite posta, telefono o e-mail, a seconda delle opzioni disponibili per la vostra zona.

  3. Gestione delle informazioni aziendali: Una volta verificata l'attività, potete iniziare a gestire le informazioni aziendali nel vostro profilo. Potete aggiungere orari di apertura, descrizioni dettagliate dei servizi offerti, foto e video dell'azienda, nonché altre informazioni rilevanti come il sito web, i profili sui social media e le opzioni di pagamento accettate.

  4. Recensioni e valutazioni: I clienti possono lasciare recensioni e valutazioni sull'attività attraverso il profilo aziendale di Google. È importante monitorare e rispondere a queste recensioni per mantenere un buon rapporto con i clienti e gestire la reputazione online dell'azienda.

  5. Interazione con i clienti: Il profilo aziendale di Google offre diverse opzioni di interazione con i clienti. Ad esempio, i clienti possono inviare messaggi direttamente all'azienda tramite il profilo, richiedere indicazioni stradali, effettuare chiamate telefoniche o visitare il sito web dell'azienda.

  6. Statistiche e insight: Google Business fornisce anche dati e statistiche utili sull'interazione dei clienti con il profilo aziendale. Si può visualizzare il numero di visualizzazioni, le richieste di indicazioni stradali e le chiamate telefoniche.google my business e marketing di prossimità.png

La crescita di Google Profilo e del marketing di prossimità

Google My Business è uno strumento fondamentale per il marketing di prossimità, che rappresenta un approccio innovativo nel campo del marketing, che punta a coinvolgere i clienti sfruttando la loro posizione geografica o la vicinanza fisica a un'azienda o a un punto vendita.

L'obiettivo principale è quello di creare connessioni significative con i consumatori nel contesto in cui si trovano, avvalendosi di dispositivi mobili come smartphone e tablet.

Tra le diverse tecniche adottate nel marketing di prossimità, spicca l'utilizzo delle notifiche push basate sulla posizione. Queste notifiche vengono inviate in tempo reale agli utenti che si trovano nelle immediate vicinanze di un negozio o di un'attività commerciale, fornendo loro informazioni pertinenti, promozioni esclusive o offerte speciali. Ad esempio, se una persona si trova nelle vicinanze di un ristorante, potrebbe ricevere una notifica push che offre uno sconto sul pranzo del giorno.

Un'altra modalità di marketing di prossimità molto diffusa è l'impiego dei cosiddetti beacon. Si tratta di piccoli dispositivi wireless posizionati all'interno di un negozio, in grado di inviare segnali agli smartphone dei clienti che si trovano nelle immediate vicinanze. Questi segnali possono fornire informazioni sulle offerte disponibili nel negozio, sulla disposizione dei prodotti o su altre promozioni rilevanti.

I dati sui consumatori

Un aspetto rilevante del marketing di prossimità riguarda la raccolta di dati sul comportamento dei consumatori. Ad esempio, attraverso l'analisi del flusso di clienti all'interno di un negozio, è possibile individuare le aree più frequentate e valutare il tempo medio di permanenza. Queste informazioni risultano preziose per adattare le strategie di marketing e migliorare complessivamente l'esperienza dei clienti.

È fondamentale sottolineare che il marketing di prossimità deve essere implementato nel rispetto della privacy dei dati dei consumatori. Il consenso da parte degli utenti è un requisito imprescindibile per ricevere notifiche o interazioni basate sulla posizione. Le aziende, inoltre, devono agire con trasparenza nell'uso delle informazioni raccolte, garantendo la protezione e la sicurezza dei dati personali.

Il marketing di prossimità quindi rappresenta una strategia innovativa che sfrutta la posizione geografica dei clienti per fornire messaggi personalizzati e mirati. Grazie all'utilizzo delle tecnologie mobili e dei dati sulla posizione, le aziende hanno la possibilità di raggiungere i consumatori nel momento e nel luogo giusto, offrendo loro un'esperienza di marketing più pertinente e coinvolgente.

(fonte immagine: Freepik) 

Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza