Salta al contenuto principale

La comunicazione nel 2024 sarà reale o artificiale?

La comunicazione nel 2024 sarà reale o artificiale?
16/11/2023

Come sarà la comunicazione nel 2024? 9 persone su 10 risponderanno artificiale.
Sei d'accordo con questo?

Comunicazione artificiale, comunicazione reale. Il mondo del marketing si interroga sull'impatto (irreversibile) dell'intelligenza artificiale nel mondo della comunicazione del prossimo anno. Impensabile accantonarla, far finta che non esiste o etichettarla come superflua. Chi fa comunicazione e marketing, dovrà imparare a conviverci. Sembra passato un secolo, in realtà è passato solo qualche mese dell'ingresso di Chat GPT nel mondo della comunicazione. 

Qualche anno fa, Jacques Seguela scriveva, a proposito di agenzie di comunicazione: “Si racconta che all'angolo di una via ci fosse un cieco che appeso al collo aveva un cartello con la scritta: 'Cieco dalla nascita.' Riceveva poche elemosine. Passò di lì un copywriter che gli modificò il cartello. Poiché le offerte fioccavano, il cieco, quando lo incontrò nuovamente, volle sapere cosa avesse scritto. 'Il messaggio è lo stesso, ho solo cambiato la strategia di comunicazione' gli rispose il copy. 'E cosa hai scritto?' domandò il cieco, curioso. 'È il primo giorno di primavera e non posso vederlo'” scrisse un giorno Jacques Seguelà. Che ne pensi?

Se prima c'era il passante, adesso c'è ChatGPT che è sempre pronto a modificare o creare varianti nella comunicazione. Sarà sempre così d'ora in avanti? 

La produzione di contenuti, secondo noi, avrà sempre una genialità umana impossibile da inserire in un algoritmo. Vogliamo dire al mondo come ci sentiamo il lunedì mattina, cosa pensiamo di quello che accade intorno a noi, vogliamo che gli altri sappiano quale musica stiamo ascoltando mentre andiamo a lavoro, l'ultimo film visto, se ci siamo sposati o siamo single e così via. Nel contesto di un rapido sviluppo tecnologico e dell'ampio utilizzo di Internet ovunque, le tendenze nella pubblicità mirata continueranno a evolversi l'anno prossimo. Tuttavia, se siete preparati per questi cambiamenti, potrete stare un passo avanti ai vostri concorrenti. 

Comunicazione e intelligenza artificiale

Le tecnologie di apprendimento automatico e intelligenza artificiale stanno giocando un ruolo sempre più significativo nella pubblicità mirata. Nel 2024, molte aziende utilizzeranno algoritmi di apprendimento automatico per analizzare il comportamento dei loro clienti e determinare le strategie di targeting più efficaci. Inoltre, l'intelligenza artificiale verrà utilizzata per creare previsioni di domanda dei consumatori più accurate e ottimizzare le campagne pubblicitarie

La nostra agenzia utilizza già attivamente l'intelligenza artificiale per la creazione di contenuti e per la comunicazione in generale. Midjourney è una rete neurale che genera immagini basate su brevi prompt di testo. Recentemente, è diventato popolare, e molti professionisti utilizzano questo strumento nel loro flusso di lavoro. Per un negozio di pesce, abbiamo creato contenuti specifici in Midjourney, che hanno diversificato i contenuti, aumentato l'interazione degli utenti e migliorato i tassi di conversione attraverso l'account.

Crescita inesorabile di video e reel nella comunicazione 

I social media continueranno a essere un canale cruciale per la pubblicità mirata e per la comunicazione nel 2024. Tuttavia, per ottenere successo, i marketer dovranno adattarsi agli algoritmi in costante cambiamento delle piattaforme social. Nel 2024, la pubblicità sui social media diventerà più interattiva e personalizzata. Inoltre, ci saranno maggiori opportunità per la promozione di prodotti e servizi sui social media, compresi negozi interni e consulenze online. La  pubblicità video continuerà a crescere nel 2024 e diventerà uno strumento più cruciale nella pubblicità mirata.

Ciò avviene perché gli annunci video hanno un impatto maggiore rispetto ad altre forme di pubblicità, come banner o annunci di testo. Inoltre, piattaforme social come Facebook, Instagram e TikTok promuoveranno sempre di più l'uso dei video nella pubblicità. Il 70% dei clienti utilizza Instagram per pianificare il loro prossimo acquisto, quindi è importante non dimenticare contenuti di alta qualità nell'account stesso, che vi distingueranno dai concorrenti.

La creazione di reel di tendenza aiuterà ad attirare nuovi clienti gratuitamente. Il marketing su Instagram è cambiato a causa dei video brevi. Secondo le statistiche, l'audience di TikTok dovrebbe aumentare a 1,8 miliardi di persone entro la fine del 2023. Pertanto, vale la pena prestare attenzione a questa piattaforma che sta guadagnando slancio con tale rapidità.

Campagne pubblicitarie e comunicazione

Nel futuro prossimo, l'automazione e l'ottimizzazione delle campagne pubblicitarie diventeranno il pane quotidiano dei marketer, trasformando radicalmente il modo in cui gestiamo la promozione dei prodotti e dei servizi. L'automazione, con il suo potenziale di riduzione dei costi operativi, permetterà ai professionisti del marketing di liberare preziose risorse e tempo per concentrarsi su strategie creative e innovative. In questo scenario, l'umanità e la macchina collaboreranno sempre più sinergicamente.

Con l'avvento dell'intelligenza artificiale (IA) e dell'apprendimento automatico (Machine Learning) nel 2024, assisteremo a una rivoluzione nella gestione delle campagne pubblicitarie e della comunicazione. Queste tecnologie avanzate saranno in grado di analizzare dati in tempo reale provenienti da varie fonti, identificando tendenze, segmenti di pubblico e opportunità di ottimizzazione con una precisione e una velocità senza precedenti. I marketer utilizzeranno algoritmi sofisticati per adattare dinamicamente i messaggi pubblicitari, i budget e le strategie in base alle mutevoli condizioni di mercato.

Grazie a questa nuova era di automazione intelligente, le campagne pubblicitarie saranno più mirate e personalizzate che mai, aumentando le probabilità di coinvolgere il pubblico desiderato e migliorando le conversioni. L'ottimizzazione delle campagne non si limiterà più a una pianificazione periodica, ma avverrà in tempo reale, con l'IA che prende decisioni istantanee per massimizzare il rendimento degli investimenti pubblicitari. Inoltre, il costo per clic sarà drasticamente ridotto grazie all'efficienza dell'automazione e alla capacità di identificare le opportunità di offerta migliore. I marketer potranno concentrarsi su metriche di valore come il ritorno sugli investimenti (ROI) anziché preoccuparsi dei dettagli operativi della comunicazione. 

(fonte immagine: archivio dunp) 

Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza